Circa 16 milioni di indirizzi IP sono stati inclusi nell’elenco dei siti vietati.

Le autorità blocca non solo indirizzi separati ma anche intere reti.

Secondo lui, questo è fatto per limitare l’accesso degli utenti applicazione di messaggistica telegramma che utilizza i servizi di Google e Amazon per evitare il blocco imposto dalle autorità pochi giorni fa.

Sia Google che Amazon offrono servizi di hosting, il che significa che qualsiasi sito o progetto collocato sul server di una di queste aziende può beneficiare di un indirizzo IP che appartiene a loro.

Telegram è stato bloccato in Russia dopo che il creatore dell’applicazione, Pavel Durov, ha rifiutato di fornire all’RSB russo le chiavi virtuali necessarie per decifrare le conversazioni degli utenti.

SFMT promette di continuare a bloccare tutti gli indirizzi associati all’applicazione Telegram.
Google è stato bloccato oggi senza preavviso Google ha detto agli utenti di essere a conoscenza dei problemi esistenti in Russia e ha raccomandato che le persone usino la loro rete per pubblicare DNS in modo che possano continuare a utilizzare i suoi servizi.

Naturalmente questa è solo una soluzione temporanea, perché Google sarà sicuramente risolvere le loro differenze che hanno con le autorità in Russia, e questo potrebbe significare che telegramma essere cacciato dal suo supporto infrastruttura cloud per i servizi di operare di nuovo.

“La Russia ha iniziato a bloccare alcuni servizi di Google, accusando la società di ricerca di aiutare bypass di Telegram e vietare il suo servizio di messaggistica criptato.”

20200129053139-cma-4101-728x90_v1-uk-6023680

Roskomnadzor, Autorità per le telecomunicazioni della Russia, ha detto Domenica che solcano l’ordine del tribunale di Google non ha rispettato la richiesta per prevenire malattie sessualmente trasmissibili utilizzando il telegramma da indirizzi IP al fine di continuare il suo lavoro.

” Google viene attaccato da una misura senza precedenti in Russia, i servizi della società non sono attualmente bloccati in questo paese, anche se c’è una forte concorrenza da parte di Yandex e Mail.ru.

Google è una delle più grandi aziende del pianeta, ha il più grande motore di ricerca e un’enorme potenza, ma sfortunatamente non sembra controllare tutto e talvolta cade vittima di guerre tra autorità e altre società.

Sullo sfondo degli inceppamenti di massa sui social network, i messaggi sulle interruzioni si sono verificati nell’attività di più siti e applicazioni.

“Telegramma rimane accessibile agli utenti in Russia, anche se i funzionari russi hanno bloccato la cura di 18 milioni di indirizzi IP negli ultimi quattro giorni”, ha detto Durov su pagine personali sui social network on-line VKontakte.

 

Il 13 aprile, un tribunale russo ha deciso di vietare il servizio di posta, perché i rappresentanti della società hanno rifiutato di fornire i codici Servizio di Sicurezza Federale (FSB) a decifrare messaggi degli utenti. I rappresentanti del servizio sostengono che le richieste non possono essere soddisfatte perché i codici sono memorizzati sui dispositivi degli utenti.

FSB ha proposto un ricorso contro il Telegram nel 2017, chiamando i codici per decifrare servizio di messaggistica traffico dati, che conta circa dieci milioni di utenti in Russia. Nel mese di ottobre 2017, un tribunale di Mosca ha multato 800.000 rubli Telegram (14.000 dollari) per non aver fornito le chiavi di crittografia.